Schulbeginn

Sicurezza stradale

I bambini si distraggono facilmente

Vivaci, giocosi, curiosi – i bambini sono pieni di fantasia e si entusiasmano facilmente, tanto per i piccoli dettagli quanto per le nuove scoperte. Tutto questo li distrae facilmente, mentre vanno a scuola o giocano durante il tempo libero.

Gli adulti dimenticano che i bambini non si rendono conto dei pericoli della strada e non riescono a valutare la velocità e la distanza. Ad agosto, con la riapertura delle scuole, circa 80.000 bambini andranno a scuola da soli per la prima volta. Sono quindi soggetti più che mai al corretto comportamento degli adulti e a una guida rispettosa degli automobilisti. Le capacità cognitive dei bambini vengono considerate come il rischio più grande d’incidenti: solo quando saranno ben sviluppate, potranno utilizzare correttamente le loro capacità motorie e sensoriali in ambito di sicurezza stradale (fonte: dossier sicurezza upi n. 16). Tra le abilità cognitive figurano anche l’attenzione e la percezione. Per i bambini fino ai 10 anni circa è quindi particolarmente difficile muoversi in sicurezza nel traffico. Affinché riescano a cavarsela da soli, è indispensabile l’aiuto degli adulti. I corsi di educazione stradale offerti dalla polizia nelle scuole elementari e materne insegnano le basi fondamentali per utilizzare i marciapiedi e attraversare correttamente la strada. I bambini mettono in pratica il metodo comprovato “aspettare, guardare, ascoltare, guardare, attraversare”, imparano ad attraversare la strada senza correre e sanno quant’è importante indossare il gilet catarifrangente in modo tale che gli altri utenti della strada possano vederli facilmente.

Gli adulti devono dare l’esempio

Affinché questo addestramento venga accolto e mantenuto con entusiasmo dai bambini, noi adulti dobbiamo dare il buon esempio. Proprio perché lo sviluppo nei bambini non è completo fino ai 10 anni, il comportamento degli adulti viene imitato facilmente e, purtroppo, non si limitano a copiare le buone abitudini. In qualità di genitori, nonni ed educatori, dobbiamo sempre fare in modo di dare il buon esempio ai nostri figli. Se, ad esempio, il tram sta per chiudere le porte e partire, non attraversate mai la strada correndo con vostro figlio per raggiungere in tempo la fermata. I bambini non riescono a capire perché gli adulti sono autorizzati a farlo e loro no. Prendersi il tempo per attraversare correttamente la strada al posto giusto è un ottimo esercizio per il bambino. Ricordate: in qualità di adulti bisogna essere modelli di comportamento. Fate una prova e osservate come si comporta l’ambiente circostante quando agite in modo corretto. Tanti altri utenti della strada saranno indotti a dare il buon esempio.

Proteggere i bambini dalle situazioni pericolose

Anche il trasporto individuale svolge un ruolo importante. Che sia su due o quattro ruote, i bambini devono essere sempre protetti dalle situazioni di pericolo stradale. Se i bambini camminano sul marciapiede, è sempre necessaria la vostra attenzione! Regolare la velocità, essere pronti a frenare e guidare con attenzione. A causa del loro sviluppo cognitivo, i bambini non sono semplicemente in grado di comprendere le situazioni di traffico e di riconoscere i pericoli. Soprattutto nei gruppi si sviluppa una dinamica che, unita alla curiosità e allo spirito avventuroso, può distrarre facilmente i bambini e portare a comportamenti improvvisi. Le statistiche dimostrano che la maggior parte degli incidenti stradali in cui vengono coinvolti dei bambini si verifica lontano dagli incroci pedonali. Si può quindi supporre che gli automobilisti siano consapevoli dei pericoli sulle strisce pedonali, ma non si rendano conto dei rischi che i bambini corrono in altre situazioni di traffico stradale.

Noi adulti abbiamo quindi un compito importante nei confronti dei bambini nel traffico stradale. Siate un modello di comportamento, mostrate rispetto ma agite anche in prima persona. Sul sito Internet www.acs.ch, troverete una serie di interessanti strumenti educativi e gratuiti per scoprire i pericoli della strada insieme ai vostri bambini e adottare così un comportamento adeguato.

L’ACS augura a tutti i bambini un buon inizio del nuovo anno scolastico!

Foto: bfu

Autore: Anita Brechtbühl

Le piace l'articolo?:

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.