Rally del San Gottardo

Ritorna una leggenda

Ancora oggi è indimenticata la vittoria dell’equipaggio Claude Haldi/Bernard Sandoz, sulla loro Porsche 934, al Rallye Gotthard del 1979. Dopo una lunga pausa, ben 33 anni, la storica manifestazione sarà verosimilmente riproposta durante il primo fine settimana di settembre.

La prova sarà valevole per il Campionato svizzero di Rally (con partecipazione internazionale). Vi saranno ammesse vetture moderne e due categorie di auto d’epoca.

Il percorso di gara, tortuoso e suggestivo, porterà i piloti da Andermatt su verso l’imponente massiccio del Gottardo. Poi, tappa dopo tappa, attraverso i Cantoni di Uri, Grigioni e Ticino. Autostrade e importanti vie di comunicazione saranno escluse dal circuito. Le prove speciali di velocità si svolgeranno su tratti stradali sbarrati. Le disposizioni prescrivono una velocità media di tutte le categorie di circa 40km/h nei vari settori (esclusi tratti speciali).

Il direttore del Rallye Gotthard, Bernhard Brägger, e il suo Comitato organizzatore, hanno promosso con successo la riedizione dell’unico rally nella Svizzera tedesca. Dipenderà dalla loro risolutezza e capacità di persuasione se, entro il primo settembre, si troveranno gli sponsor che garantiranno la presenza al via dei numerosi piloti. Le condizioni quadro, dal 1983, sono cambiate parecchio e occorrerà lavorare con tenacia per destare l’entusiasmo delle autorità e della popolazione.

Autore: Janine Weise

Le piace l'articolo?:

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.