Montaggio corretto dei seggiolini

I consigli degli esperti

Proteggere correttamente i bambini

La causa più frequente d’infortunio nella circolazione stradale per i bambini sono gli incidenti in cui sono passeggeri nel veicolo. Soprattutto i bambini piccoli fino a un’età di sei anni sono esposti al pericolo. Spesso le lesioni più gravi sono dovute al fatto che i seggiolini non sono stati installati secondo le prescrizioni o i bambini non erano allacciati correttamente con la cintura.

Per limitare il più possibile le conseguenze di un incidente per i bambini in auto, la cintura dev’essere sufficientemente tesa in funzione della corporatura del bambino. La tensione è corretta se tra il corpo del bambino e la cintura passa solo una mano tesa. Va verificata anche la posizione della cintura. La cintura diagonale deve passare al centro della spalla e la cintura subaddominale il più basso possibile all’altezza dell’inguine. Il seggiolino deve essere fissato al sedile dell’auto in modo stabile e a prova di ribalta; inoltre, non deve spostarsi. A tale proposito, il sistema Isofix offre attualmente la massima sicurezza. Dato che i bambini crescono in fretta, va controllata regolarmente l’altezza del poggiatesta. Se la testa sporge dal guscio occorre passare alla prossima grandezza di sedile.

Nei veicoli con airbag occorre attenersi alle istruzioni del produttore del seggiolino e del costruttore dell’auto. Se vi è un airbag frontale attivo per il sedile del passeggero anteriore i sistemi di seggiolini rivolti all’indietro non possono essere installati sul sedile del passeggero. Se viene montato un seggiolino rivolto all’indietro, l’airbag deve essere disattivato.

Generalmente consigliamo di installare il seggiolino sui sedili posteriori. Sono ideali le posizioni a destra o al centro, in modo che il bambino possa entrare e uscire dal lato del marciapiede.

Anche quando il seggiolino è vuoto deve essere ben fissato in auto. Inoltre non è permesso apportare modifiche ai seggiolini per i bambini.

Autore: nic

Le piace l'articolo?:

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.