Servizio di soccorso di prim’ordine

Servizio di soccorso di prim’ordine

Si svela il nuovo partner dell’ACS per il soccorso stradale

Dal 1° gennaio 2018 i soci dell’ACS potranno contare su un nuovo servizio di soccorso stradale; una prestazione di prim’ordine, proposta da Allianz Global Assistance (AGA), leader nel ramo dell’assistenza e delle assicurazioni di viaggio. Abbiamo chiesto ad Angelo Eggli, CEO del gruppo in Svizzera, di presentarci l’impresa e i dettagli del partenariato.

Su che cosa si basa, in generale, la vostra offerta nel settore dell’automobile?

Ci concentriamo su un’ampia gamma di prodotti, che si estende dalla nostra attività principale, il soccorso stradale 24 ore su 24 (7 giorni a settimana), a specifiche soluzioni assicurative come, per esempio, pacchetti “pneumatici, cerchioni, interni”, protezione giuridica della circolazione, prolungamenti della garanzia, free service e servizi concierge.

Quali sono i vostri clienti tipo?

Siamo orgogliosi di poter collaborare con buona parte degli importatori svizzeri d’automobili. Tra di essi, annoveriamo il Gruppo Emil Frey, BMW, Porsche, Aston Martin, Lamborghini, Toyota, Volvo, Hyundai e molti altri. Per i motociclisti, vantiamo partner di prestigio come Harley Davidson. Dal 1° gennaio 2018, avremo il particolare piacere di poter assistere anche l’ACS e i suoi soci.

Veniamo al soccorso stradale: come siete organizzati in Svizzera?

Lavoriamo con una rete di oltre 120 imprese. I soci dell’ACS possono così contare su più di 700 cari attrezzi e veicoli preposti, in qualsiasi momento del giorno e della settimana.

Come funziona quest’attività all’estero?

Grazie alle nostre 15 compagnie presenti in vari paesi europei, siamo in grado di fornire ai membri dell’ACS supporto rapido e professionale anche al di fuori dei confini nazionali. Per il cliente, dunque, a livello procedurale, non cambia nulla se la panne si verifica in patria o meno. In ogni caso, le richieste vengono convogliate verso la nostra centrale e trattate nella lingua desiderata: italiano, francese, svizzero tedesco, tedesco e inglese. L’intervento è organizzato con la massima competenza e nei tempi più rapidi possibili.

Ci presenti la sua squadra…

Il nostro responsabile operativo, Lebrecht Gerber, è a capo di un team di 220 collaboratori che, presso le sedi di Wallisellen e Berna, tratta in maniera ineccepibile tutte le richieste di d’appoggio a qualsiasi ora del giorno e della notte. Il personale vanta, complessivamente, più di 1’000 anni d’esperienza nei settori dell’assistenza, delle assicurazioni di viaggio e delle prestazioni sanitarie: i clienti dell’ACS, da noi, sono in ottime mani!

Come gestite la qualità nel servizio di soccorso stradale?

Le nostre aziende partner devono adempiere gli standard più elevati. Tra questi, ricordiamo l’appartenenza all’associazione professionale ASS (Auto Soccorso Svizzera), la disponibilità d’intervento garantita 24 ore su 24 durante 365 giorni l’anno, un’inclinazione delle rampe inferiore a 10 gradi per i mezzi ad assetto basso nonché la formazione AFC in tecnica dei veicoli delle squadre di pronto intervento e il regolare perfezionamento del personale addetto.

Quanti sono i collaboratori in servizio presso la centrale del soccorso stradale?

Complessivamente, gli operatori responsabili per l’assistance nel settore dell’automobile sono oltre 50 e di questi, dieci sono delegati prevalentemente al trattamento delle richieste dei soci dell’ACS. La nostra squadra “centrale” è completata dal team di rete, composto da cinque persone, con due pattugliatori propri per gli interventi nell’area metropolitana di Zurigo.

Può indicarci il numero dei casi relativi al soccorso stradale che trattate, in media, durante un anno?

Circa 85mila, riconducibili sia ad avarie sia a incidenti (l’80% in Svizzera). Il picco di chiamate si registra durante il periodo delle vacanze. Nei mesi estivi, in particolare luglio e agosto, le statistiche lievitano anche nei paesi limitrofi.

Quali sono i tempi d’attesa?

In caso di avaria o incidente, dopo aver chiamato il numero +41 44 283 33 77, i soccorsi si attivano immediatamente. Normalmente, i pattugliatori da noi allertati giungono sul posto al più tardi entro 35 minuti. Dalle nostre statistiche risulta che, in due terzi dei casi, dopo l’intervento d’emergenza è possibile proseguire nel proprio viaggio.

Presso Allianz Global Assistance siamo tutti molto motivati e lieti di poter convincere, dal 1° gennaio 2018, i soci dell’ACS di quanto siano eccellenti le nostre prestazioni.

Autore: Sandro Schwärzler
Foto: Carole Fleischmann

Autore: Sandro Schwärzler

Le piace l'articolo?:

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.