Pianificare i viaggi in auto

Sulla strada senza preoccupazioni

Le ferie sono alle porte e nulla potrebbe turbarne l’attesa… Se non ci fosse la fatica del viaggio… Affinché esso sia il preludio a un periodo indimenticabile, trascorso al mare, in montagna o in città, è necessario organizzarlo con cura. Se partite perfettamente equipaggiati calerà il livello di stress e potrete concentrarvi completamente sulla guida e sul traffico.

L’ACS vi augura buon viaggio. I seguenti consigli vi aiuteranno a programmare la vostra trasferta.

Prima della partenza

L’itinerario

È meglio un viaggio a tappe o tutto d’un fiato? Per rispondere a questa domanda occorre considerare i seguenti aspetti: a bordo vi sono bambini o animali domestici? E poi ancora: quanto ci costerebbe una sosta? Non concedetevi mai tempi troppo stretti; una pausa di dieci minuti ogni due ore migliora la capacità di concentrazione e fa bene all’organismo. Inoltre, in estate, le strade sono molto più congestionate. Calcolate un margine per eccesso di almeno un’ora.

Controllo del veicolo

I lunghi viaggi sollecitano la vostra vettura. Se restate in panne all’estero potete contare sull’assistenza dell’ACS. Tuttavia, è certamente preferibile raggiungere la meta senza fermate indesiderate. Prima della partenza controllate le luci, la pressione e il profilo degli pneumatici, il livello dell’olio, i freni, il liquido lavavetri e il liquido di raffreddamento.

Il giorno prima della partenza

Informatevi, per precauzione, sullo stato delle strade (cantieri, deviazioni, tratti bloccati) e sull’intensità del traffico. Come sono le previsioni del tempo? Se è prevista canicola, vale la pena di anticipare la partenza di un’ora. Riposate a sufficienza.

On the road

Concentrazione

Se in auto ci sono più conducenti, concordate chi per primo si mette al volante e stabilite i turni di guida. Un conducente riposato sarà più sicuro. Con una pausa ogni due ore restate lucidi e vigili. All’occorrenza, può essere utile una turbosiesta di 15 minuti.

Approvvigionamento

Bevete a sufficienza (evitando l’alcol) e mangiate regolarmente. Le vostre provviste dovrebbero bastare anche per due ore supplementari in coda. Non regolate la climatizzazione del veicolo su una temperatura inferiore a 21-22°C.

Navigatore GPS

Ormai lo usano quasi tutti perché facilita la pianificazione dell’itinerario. Ricordatevi di aggiornare le mappe prima della partenza. Per i navigatori GPS mobili si applicano le seguenti disposizioni:

a norma dell’articolo 71 dell’ordinanza concernente le esigenze tecniche per i veicoli stradali OETV (https://www.admin.ch/opc/it/classified-compilation/19950165/index.html#fn-#a71-4) il conducente deve potere osservare liberamente la carreggiata al di là di un semicerchio di 12.0 m di raggio con gli occhi ad un’altezza di 0.75 m sopra il sedile. (segg.)

In corrispondenza a quest’articolo, è tollerata l’applicazione sul parabrezza di dispositivi di navigazione le cui dimensioni non superano la grandezza di una cartolina postale (A6). In effetti, nel frattempo si è riconosciuta la rilevanza di questi apparecchi per la sicurezza del traffico. Tuttavia, può essere inflitta una multa disciplinare se il navigatore è eccessivamente grande o se è applicato al centro del campo visivo sul parabrezza.

Diversamente dalle mappe stampate, il dispositivo di navigazione è in grado di segnalare i cambiamenti di direzione tramite sintesi vocale. Il conducente può quindi mantenere lo sguardo concentrato sul traffico. L’ACS raccomanda la guida assistita da un sistema di navigazione perché contribuisce alla fluidità del traffico.

In viaggio in Europa

Altri Paesi, altre regole. Questo vale anche per le norme della circolazione.

Equipaggiamento obbligatorio del veicolo

Adesivo CH: obbligatorio ovunque, è da apporre ben visibile sulla parte posteriore del veicolo o sul rimorchio. Potete ordinarlo (anche in versione staccabile e riutilizzabile) nell’ACS shop all’indirizzo http://shop.acs.ch/

Triangolo d’emergenza: Albania, Austria, Belgio, Bosnia e Erzegovina, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Islanda, Italia, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Macedonia, Malta, Moldavia, Montenegro, Norvegia, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria.

Kit di pronto soccorso: Albania, Austria, Bosnia ed Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Estonia, Grecia, Lettonia, Lituania, Macedonia, Moldavia, Montenegro, Repubblica Ceca, Romania, Serbia, Slovacchia, Spagna, Ungheria.

Giubbotto riflettente: Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Finlandia, Francia, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Macedonia, Moldavia, Montenegro, Polonia, Repubblica Ceca, Romania, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Ungheria.

Estintore: Bulgaria, Estonia, Grecia, Lettonia, Lituania, Moldavia, Polonia, Romania.

Si tenga presente, inoltre, che ogni Paese definisce proprie prescrizioni relative all’equipaggiamento del veicolo. Una panoramica è consultabile sul sito: http://www.acs.ch/ch-it/reisen-freizeit/international/

Velocità massima sulle autostrade

  • Austria, Francia, Germania, Italia: 130 km/h.
  • Spagna: 120 km/h
  • Gran Bretagna: 112 km/h (70 miglia).

Tasso d’alcolemia

  • Valore massimo da 0,0 a 0,8 per mille in tutti i Paesi
  • 0,5 per mille in Francia, Germania e Italia
  • Meno del 0,5 per mille in Austria
  • 0,8 per mille nel Liechtenstein

Importazione esente da dazio in Svizzera

Quantità ammesse in franchigia per persona e al giorno:

  • merci fino ad un valore di CHF 300.–
  • 5 litri di alcolici fino a 18% vol e 1 litro se superiori a 18% vol
  • 1 chilo di carne
  • 250 sigarette

È determinante il valore complessivo delle merci, quindi incl. alcolici, carne e tabacchi. Se il valore supera CHF 300.– sul valore complessivo delle merci dev’essere pagata l’IVA.

Autore: Anita Brechtbühl

Le piace l'articolo?:

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.